Strüdel 2.0

Io non mi reputo molto bravo a fare i dolci… MA… questo effettivamente mi era riuscito proprio bene. Si tratta di una rivisitazione del classico Strüdel mitteleuropeo secondo i miei gusti.

Ingredienti (6 persone)

1 foglio di pasta frolla (tonda o rettangolare)

2 mele

2 pere

2 cucchiai di pangrattato

2 cucchiai di biscotti secchi sbriciolati

1 cucchiaio di zucchero integrale

succo di mezzo limone

mirtilli rossi essiccati

pinoli

burro

cannella

(opzionale = fava di Tonka)

Preparazione

Mettere in un tegame le mele e le pere pelate, mondate e tagliate a cubetti con lo zucchero, il succo di limone, mezzo bicchiere d’acqua, un po’ di cannella grattuggiata. In aggiunta, se siete così fortunati da averla, anche un po’ di fava di Tonka grattuggiata (che gli darà quel lieve sentore di vaniglia e liquirizia). Lasciate bollire, mescolando, alcuni minuti fino a che l’acqua non si sia ridotta quasi del tutto e la frutta sarà molto morbida (ma non spappolata). Lasciate raffreddare.

Una volta raffreddato, aggiungete al composto i mirtilli essiccati e i pinoli e amalgamate bene.

Sul foglio di pasta frolla distribuite al centro un po di pan grattato e biscotti sbriciolati (aiuteranno a trattenere i succhi della frutta in forno) e sopra di essi, il composto.

Arrotolate la pasta frolla e chiudete bene i lati in modo che non fuoriesca il ripieno durante la cottura. Spennellate lo Strüdel con un po’ di burro sciolto ed infornate a 180°-190° per circa 25-30 min. o fino a doratura della pasta. (Magari negli ultimi minuti utilizzate la funzione grill per aiutare la doratura).

Prima di servire lasciar raffreddare qualche minuto e spolverare con un po’ di zucchero a velo (se volete) e magari servire assieme a un cucchiaio di panna montata… “la morte sua”…

poi incartatelo e speditemene un pezzo grazie <3

ahem

ciao